';

Lorenzo Regazzo

Artista

Basso

Collegamenti
Downloads

Repertorio

Area Rappresentanza

Worldwide

Veneziano, Lorenzo Regazzo è tra i cantanti più apprezzati nel repertorio mozartiano e rossiniano. Ospite frequente al Festival di Salisburgo e al Rossini Opera Festival, Lorenzo Regazzo è affermato interprete anche del repertorio barocco: i suoi due recital discografici dedicati a Haendel e a Vivaldi (“Arie per basso”, NAIVE), con la direzione di Rinaldo Alessandrini, hanno ricevuto lusinghieri consensi da parte della critica discografica internazionale.

Nel corso della stagione 2015/16 ha curato la regia di una nuova produzione di Don Giovanni per il Teatro Olimpico in Vicenza e il Teatro Comunale di Ferrara.

Fra i suoi prossimi impegni annovera interpretazioni de L’elisir d’amore, Così fan tutte e Il barbiere di Siviglia alla Semperoper di Dresda, Così fan tutte all’Opera di Roma, La Cenerentola e Il barbiere di Siviglia alla Bayerische Staatsoper di Monaco.

Fra le sue interpretazioni più celebri si ricordano L’ italiana in Algeri (Mustafà) a Berlino, all’Opera di Monaco, a Tokyo, al Megaron di Atene e alla Sala del Conservatorio di Mosca; Così fan tutte (Don Alfonso) al Covent Garden di Londra, all’Opera di Zurigo, a Bilbao, a Los Angeles; Il Barbiere di Siviglia (Basilio) a Monaco, a Venezia, a Berlino, a Madrid, al Comunale di Bologna; Don Giovanni a Londra, a Bruxelles, a Trieste, alla Salle Pleyel di Parigi, al Teatro Real di Madrid; Le nozze di Figaro a Salisburgo, a Tokio, Zurigo e all’Opera di Parigi ; Maometto II a Tokyo (tournèe Rossini Opera Festival; premio della critica 2009), Agrippina  a Parigi, Bruxelles e al Teatro Malibran di Venezia, Don Pasquale a Parigi e a Treviso, L’elisir d’amore (Dulcamara) a Losanna, a Salerno e a Piacenza; Il turco in Italia (Selim) a Monaco e a Berlino; Le comte Ory  e La gazzetta al ROF di Pesaro; La Cenerentola in mondovisione con la regia di Carlo Verdone.

Tra le sue incisioni discografiche recenti ricordiamo Le nozze di Figaro (Grammy Award 2005) e Don Giovanni con la direzione Renè Jacobs. In collaborazione col Festival Rossini in Wildbad è in corso la pubblicazione dei maggiori titoli rossiniani del suo repertorio tra cui Mosè in Egitto, L’inganno felice, L’italiana in Algeri (con Alberto Zedda) e di prossima pubblicazione Le Siege de Corinthe e Semiramide.

Foto-Ritratto
Fotografie di scena

Repertorio operistico / Operatic Repertory

 

AUTORE / AUTHOR OPERA / TITLE RUOLO / ROLE
Vincenzo Bellini I Capuleti e i Montecchi Lorenzo
Francesco Cavalli Orione Filotero
Domenico Cimarosa Le astuzie femminili Don Romualdo avvocato
Il Maestro di cappella Maestro
Il matrimonio segreto Conte Robinson
Gaetano Donizetti Anna Bolena Enrico VIII
Don Pasquale Don Pasquale
L’elisir d’amore Dulcamara
Georg Friedrich Händel Agrippina Claudio Imperatore
Apollo e Dafne Apollo
Orlando Zoroastro
Rinaldo Argante
Rodelinda Garibaldo
Siroe, Re di Persia Cosroe
Vicente Martin y Soler Il burbero di buon core Dorval
Claudio Monteverdi L’Orfeo Plutone
Wolfgang Amadeus Mozart La clemenza di Tito Publio
Così fan tutte Don Alfonso
Don Giovanni Don Giovanni; Leporello
Le nozze di Figaro Figaro; Conte d’Almaviva
Giovanni Paisiello Il barbiere di Siviglia Don Basilio
Il re Teodoro in Venezia Teodoro
Giovanni Battista Pergolesi La serva padrona Uberto ricco scapolo
Giacomo Puccini La Bohème Schaunard
Gianni Schicchi Betto di Signa
Jean-Philippe Rameau Les Boréades Adamas; Apollon
Gioachino Rossini Adelaide di Borgogna Berengario
Il barbiere di Siviglia Bartolo; Don Basilio
La cenerentola Alidoro; Don Magnifico
Le Comte Ory Precettore del Conte
L’equivoco Stravagante Buralicchio
Gazza ladra, La Gottardo, podestà
L’inganno felice Batone
L’italiana in Algeri Mustafà
Maometto II Maometto II
Mosè in Egitto Mosè
La scala di seta Blansac
Il turco in Italia Prosdocimo; Selim
Il viaggio a Reims Lord Sidney
Zelmira Polidoro
Antonio Salieri Passione di nostro Signore Gesù Cristo Baritono
Antonio Vivaldi Orlando furioso Astolfo
Tito Manlio Tito Manlio
La fida ninfa Oralto
Eolo
Ermanno Wolf-Ferrari I quatro rusteghi Lunardo
Il campiello Anzoleto